MAY 03, 2022

Digitalizzare i processi di Gestione Patrimoniale

Armando Nicoli

Product Manager

Reading time: 2 min

OWINTALK | BEHIND BUSINESS, BEYOND NEWS

La trasformazione digitale rivoluziona progressivamente i modelli di business e porta a nuove opportunità per le organizzazioni. I soliti metodi di gestione e supporto dei processi lasciano ampio spazio all’automazione, come conseguenza di un imperativo che si fa spazio nel settore, ovvero implementare modelli operativi digitali che permettano una crescita efficiente e sicura.

Nel tempo, si è ampiamente parlato di gestioni patrimoniali con grandi volumi di clienti e portafogli. Ma il gestore ha il compito di selezionare accuratamente gli strumenti di investimento, di stabilire in che modo ed in quale mercato investire in funzione dei propri prodotti e a seconda dei profili di rischio e rendimento, non può dunque concentrare le proprie energie e impiegare il proprio tempo per trattare le molteplici richieste operative quotidiane dei singoli clienti, tipiche di un servizio su base individuale.

Per rispondere a questa problematica, alle organizzazioni è data la responsabilità di adottare soluzioni automatiche di elaborazione, classificando le varie tipologie di operatività da trattare in maniera massiva.

All’interno del contesto delle gestioni patrimoniali su base individuale, è dunque necessario offrire soluzioni che permettano un elevato livello di personalizzazione contemporaneamente ad un approccio industriale alla gestione dei portafogli. La convivenza di questi due elementi comporta liberare il gestore da una serie di attività e trasferire sulla macchina determinati processi.

Si tratta di un sistema fortemente complesso, dove automatizzare significa modellare correttamente i processi che si desiderano trattare in maniera massiva – comprendere dunque in che modo questi si snodano attraverso le loro fasi, quali controlli devono essere implementati, quali le regole di movimentazione dei portafogli. Tale sistema offre l’opportunità per il gestore di soddisfare con la massima efficienza un elevato livello di personalizzazione perché sollevato dall’operatività manuale e dai conseguenti tempi di lavorazione ed attesa.

La sfida da affrontare è dunque duplice: da una parte, garantire l’automazione dei processi, dall’altra assicurare un livello di personalizzazione notevole, studiato sul singolo cliente ed il suo portafoglio. Alla luce di quanto detto, un’iniziativa di successo non riguarda unicamente la corretta ed avanzata tecnologia, ma richiede la necessità del fattore umano.

Questo approccio garantisce vantaggi in termini di maggiore personalizzazione e maggiore velocità, efficienza ed accuratezza operativa ma anche costi sensibilmente ridotti e l’azzeramento degli errori operativi tipici dei processi manuali. L’automazione applicata in questi contesti offre dunque l’opportunità di affrontare le sfide sempre crescenti del settore e creare un sistema operativo più efficiente, scalabile e controllabile.

La chiave per vincere una tale sfida è affidarsi ad un provider con un elevato livello di expertise, che intenda l’automazione in termini di catalizzatore di standardizzazione ed implementi la soluzione con competenza ed esperienza, per ottimizzare e snellire i processi, ottenendo benefici in termini di semplificazione degli stessi e onorando così il principio di personalizzazione proprio della gestione individuale.

RELATED POST